Mango fusion restaurant

Cucina fusion: tante idee con il mango

La realtà in cui siamo immersi è in continua evoluzione. Tradizioni culinarie e contaminazioni, piatti di diverse culture che si fondono e si modellano. Come il mango, ingrediente dal sapore dolce e anche acidulo, perfetto nel suo fondersi con altri ingredienti. Mango con tonno, mango temaki, pollo al mango, millefoglie al mango, mango al curry. I piatti si trasformano in vere e proprie rappresentazioni di culture globali che si incontrano e il mango rappresenta al meglio un nuovo modo di cucinare, che non si ferma più alla tradizione, ma va oltre sperimentando.

Da Blueginger a Milano, potete assaporare portate dove si contaminano cucina giapponese, thai, vietnamita e cinese, in un mix asiatico di colori e sapori incredibili, come il tipico pollo alle mandorle cinese accostato a mango thai, o capesante con dadolata di mango…

Millefoglie di ricciola e mango

Mai assaggiato invece un atum cajú? O un kani califórnia special? Solo alcune proposte del ristorante fusion Temakinho, dove tradizione Brasiliana e Giapponese, temaki e frutta si incontrano. Se vi trovate a Milano, Roma o Ibiza, dovere assaggiare un temaki con tonno, funghi, anacardi e mango.

Il ristorante Iyo invece ha deciso di mischiare il mango con la tradizione mediterranea, creando una fusion tra cucina nostrana e giapponese con mango nei millefoglie di ricciola, accompagnato da emulsione al mandarino e pepe…

Non ci sono limiti o regole nelle possibilità di contaminare il mango con altri sapori, basta lasciare spazio alla creatività…

flickonfood_android

La versione Android di Flick on Food

È finalmente disponibile nel Play Store di Google la versione Android di Flick on Food! Un lavoro complesso dove l’obiettivo è sempre stato garantire un’esperienza d’utilizzo semplice, total scroll e completamente innovativa, anche nella logica di usabilità tipica di Android, che è quella rigorosa e schematica del material design.

Possiamo dire che l’user experience di Flick on Food, che si utilizzi iOS o Android, è essenzialmente invariata, con focus su: wiki food e total food experience.

Ma in questo periodo non abbiamo lavorato solo ad Android in parallelo abbiamo aggiunto nuove features. La food digital experience diventa ancora più centrale.. più ingredienti, più varietà, maggiori possibilità di interazione.

Le nuove feauture:

  • Bacheca interattiva
  • Profilo pubblico
  • Meccanismo attribuzione contenuti
  • Lista ingredienti
  • Rivista registrazione e login

Abbiamo rivisto e migliorato i tutorial e i testi in modo che l’esperienza di navigazione possa essere sempre più intuitiva e immediata. Ma non ci fermeremo qui..

A breve aggiungeremo:

– stagionalità degli ingredienti

– profilo Super Contributor

– piattaforma marketplace per l’acquisto di ingredienti e di pacchetti experience.

Flick on food vuole regalare una food experience unica, dove la parola d’ordine è: passione per gli ingredienti, per la loro storia, origine, varietà e produzione.

Flick on Food sarà uno degli espositori al summit internazionale Seed and Chips, che si terrà a Milano dall’11 al 14 maggio. Una vera occasione per ampliare la nostra rete di contributors e partner e coinvolgere sempre più la nostra digital community non solo sul piano nazionale, ma anche internazionale. Perché Flick on foo è anche in versione inglese, quindi potete scaricarla e utilizzarla nella lingua che pèreferite.

Enjoy ingredients anytime, anywhere…

7StreetFoodExperience_reference

Fuorisalone2016: lasciatevi tentare da nuovi sapori…

La settimana del Salone del Mobile e del Fuori Salone… Milano si riempie di design e colori che vengono da ogni parte del mondo! E poi tanti sapori… e se avete voglia di fare un giro, noi di Flick on Food vi proponiamo il più goloso dei food tour!

98262-11---CS-x-Tom-Dixon-Press-Breakfast---Image-by-Ruth-Ward

Partiamo da via Besana, dove il designer inglese Tom Dixon, in collaborazione con Caesarstone e Arabeschi di Latte unisce il food al design con un ristorante pop-up. Terra, acqua, fuoco e aria diventano ispirazione per design e cibo, un elemento per ogni cucina, un piatto per ogni elemento…alla terra, per esempio, son state associate le radici, all’acqua la stracciatella ghiacciata, al fuoco il pane indiano e all’aria meringhe con crema.

logoacquer_urbgarden_belvedere

Lasciamo la splendida location per inoltrarci in un temporary garden bar, dove il noto brand di vodka Belvedere ha voluto rispondere alla domanda Qual è l’essenza di una natural drinking experience? 5 designer hanno risposto, e in questo giardino verde immerso nella città, si possono gustare cocktails 100% naturali…la vodka ovviamente è Belvedere, ma gli altri ingredienti sono tutti appositamente coltivati nello stesso giardino.

6Bjork2_reference

E dopo la vodka, il tour continua, ci spostiamo in via castaldi, vicino a Porta Venezia, dove la Björk Swedish Brasserie, già pioniera a Milano dell’incontro tra il food e il design, propone un menu tutto nordico molto singolare, in cui si incontrano tartare di alce, zuppa di ortiche e distillati al cumino, in un luogo dal design molto minimalista e dai sapori insoliti…

Ultima tappa, ci fermiamo in un vero e proprio mercato, nella zona di Ventura Lambrate, 750 mq di street food per accontentare anche i palati più difficili! Ma non solo, lasciatevi dilettare dai gusti e anche da laboratori di cucina, presentazioni di libri e dj set dal vivo… tutto curato da Sale&Pepe, per una Street Food Experience che tenta di unire l’ultima tendenza dello street food al design.

E allora non rimane che lasciarsi tentare…