ravanello_4

Ravanello, il superfood per ricette uniche!

Il ravanello è un ortaggio dalla storia antichissima di origine asiatica, diventato nel tempo una coltivazione tipica dell’area Mediterranea. Anche se quello rosso e tondo è il più conosciuto e diffuso, in Italia lo possiamo trovare in diverse varietà, in base al colore, forma e sapore, piccante o dolce.

Un piccolo superfood che racchiude tante proprietà benefiche: appartiene infatti, alla stessa famiglia del Daikon, la radice gigante Giapponese, con cui condivide virtù diuretiche e depurative, ma anche rilassanti, al punto da essere utilizzato dalla medicina antica, come tranquillante naturale.

Ma è la sua polpa bianca, croccante dal gusto pungente ad averne determinato il successo culinario: in Oriente consumato cotto, in Italia a crudo in pinzimonio, oppure in insalata. Il suo “carattere” deciso riesce sempre a regalare un gusto unico ai piatti!

insalata_ravanello

Una ricetta che richiama ancora i sapori e i colori estivi è l’insalata di lenticchie e ravanelli della blogger Virginia di Zucchero & Zenzero.

Una volta cotte le lenticchie, preparare il condimento con olio, aceto, menta e un pizzico di sale. Tagliare i ravanelli e i cetrioli a cubetti. Mondare i cipollotti e tagliarli a rondelle, mescolare le verdure insieme alle lenticchie, condire con la vinaigrette e… Servire!

Ma del ravanello, dovete sapere, non si butta via proprio nulla. Anche le foglie, se ancora di un verde brillante, possono essere utilizzate per preparare gustose ricette. Come la crema di zucchine e foglie di ravanello, consigliata da Emanuela di Pane Burro e Alici.

Affettare un cipollotto e farlo appassire nell’olio. Aggiungere zucchine e patate a cubetti, metà delle foglie di ravanello e un po’ di sale e pepe. Una volta cotte le verdure, unire le restanti foglie e frullare tutto, regolando la densità della crema con dell’acqua bollente. Guarnire con qualche fogliolina di ravanello, prezzemolo tritato e un filo d’olio.

Servire, accompagnando il piatto con una ciotola di crostini dorati al forno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *