albero_limoni

Limone di Sorrento IGP: una delle meraviglie campane

Eccellenza certificata della Penisola Sorrentina e re delle tavole italiana. Parliamo del limone di Sorrento, frutto dalle caratteristiche uniche, certificate dal marchio IGP, diventato da tempo uno dei simboli della Campania.

Facilmente distinguibile tra tutti i limoni in commercio, si caratterizza per le dimensioni medio-grandi e la forma ovale. La sua particolarità però, è tutta racchiusa nella buccia color giallo citrino, profumatissima e ricca di oli essenziali, e nella polpa succosa e molto acida.

Protagonista incontrastato della cucina tradizionale campana, il limone di Sorrento è un ingrediente estivo rinfrescante e eccellente per arricchire ogni piatto con il suo aroma intenso: dalle marinate per carne e pesce ai primi, dal classico limoncello ai dessert, dove trionfa con dolci come la famosa delizia a limone.

Una ricetta povera che racconta sapientemente la tradizione del territorio e il gusto tipico di questo frutto, sono gli spaghetti al limone del Consorzio di Tutela del Limone di Sorrento IGP. Cuocere gli spaghetti rigorosamente al dente e in una ciotola lavorare il burro con scorza di limone, succo, sale, pepe e basilico. Scaldare lentamente il condimento e versare sugli spaghetti. Servire decorando con basilico e parmigiano.

Chiara de Il Sapore del Sale consiglia un’altra ricetta tipica della cucina Sorrentina, la marmellata di limoni.

Tagliare i limoni a fette sottili e lasciarli a bagno in acqua fredda per 24 ore. Scolare e traferire tutto in una pentola. Portare a bollore e scolare di nuovo. Versare i limoni in una casseruola insieme all’acqua di cottura tenuta da parte, unire lo zucchero e cuocere, mescolando. Versare il composto bollente in vasetti di vetro e chiuderli. Tenerli ribaltati per 30 minuti e quando saranno raffreddati, conservarli al buio.

Un altro modo per assaporare al meglio il limone di Sorrento? Semplicemente grattugiando la buccia sulle pietanze. Il gusto e il sapore della tradizione mediterranea ad ogni boccone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *